Sindrome Panormita

Divertentissimo e a tratti inquietante per la verosimiglianza di certi allarmi complottistici, il disturbo psichico individuato da Piero Zullino – la sindrome panormita – sembra trovare un’eco in una campagna di conquista immaginaria descritta qualche anno prima da Antonio Russello: questi narrava di siciliani partiti alla conquista dell’Italia. Era solo una fantasia? La sindrome panormita poteva esserne un motore. Quindi, possiamo dire che la storia di Russello era un’invenzione maturata nella verosimiglianza: il golpe, lì, riesce perché in tutta la penisola – in particolare al Nord – Questure, Prefetture e Ministeri sono abitati da meridionali, all’occasione, preziosi infiltrati in un’azione militare di (ri)conquista del paese.

Dormano pure tranquilli i settentrionalisti più sensibili alla finzione letteraria: non si è ancora visto un palermitano che si faccia conquistatore, piuttosto che conquistato. Un golpe? Troppa fatica. E poi è una formalizzazione inutile.

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami