Il dio del Papalagi

Il Papalagi ha avuto la luce prima di noi: l’aveva già quando i più vecchi di noi non erano ancora nati. Ma tiene la luce nella mano solo per illuminare gli altri: lui stesso e il suo corpo sono nell’oscurità e il suo cuore è lontano da Dio, nonostante con le labbra lo chiami (…) ci ha portato Dio, ma lui stesso non ne ha compreso la parola e la dottrina. (…) Alla fine il Papalagi confessa: “Non ho alcun Dio in me”. Si sta per spegnere la luce nella sua mano. Sulla sua strada è buio e si sente l’orribile battere d’ali dei pipistrelli e il grido dei gufi.

(Capo Tuiavii di Tiavea delle Isole Samoa)

Papalagi è l’uomo bianco, siamo noi.

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami