Citazioni


Il sacro, qualunque cosa avesse a che fare col sacro… L’oscuro fondo dell’essere, dell’esistenza

Leonardo Sciascia, Il cavaliere e la morte

Citare è pur sempre un’azione violenta, un’amputazione. E sì, puoi esporre un cuore o un fegato e dire “ecco, ammirateli nella loro unitarietà”, è ciò avrà un senso. Ma quanto più senso avrebbero a palpitare o filtrare dentro il corpo a cui appartengono?

Ecco, far violenza a questo libro che ho molto apprezzato è stato difficile, perché ogni frase era densa di significato solo accanto alle altre. Quindi andatevelo a leggere tutto, conta meno di cento pagine: già moderno nel 1988, pronto a un pubblico che non mantiene l’attenzione per più di un tot di righe. Magari meglio se avete già compiuto i 30 anni.

Lascia una recensione

Dimmi cosa ne pensi

avatar
  Subscribe  
Notificami