Mondo Incantato

 

Se speriamo di vivere non semplicemente di momento in momento ma realmente coscienti della nostra esistenza, la necessità più forte e l’impresa più difficile per noi consistono nel trovare un significato alla nostra vita (…) La comprensione (…) non viene improvvisamente acquisita a una particolare età (…) Al contrario, è l’acquisizione di una sicura comprensione di quello che può o dovrebbe essere il significato della propria vita a costituire il raggiungimento della maturità psicologica (…) Oggi, come in passato, il compito più importante e anche il più difficile che si pone a chi alleva un bambino è quello di aiutarlo a trovare un significato alla vita.

(Bruno Bettelheim, Il mondo incantato)

Pescato su una bancarella (con dentro il cedolino dello stipendio di una dipendente del Ministero della Pubblica Istruzione – giugno e luglio 1989), letteralmente, perché era sommerso da altri, centinaia, su tavoloni esposti al sole. Credi sempre che infilando la mano in cataste del genere troverai la chicca, il tesoro: se va bene, becchi al massimo una curiosità. Questa curiosità parla di fiabe. Quelle doc – mica tutte – che rappresentano una specie di seduta psicanalitica per il bambino: ogni elemento è un’istruzione impartita al suo inconscio:

La forma e la struttura delle fiabe suggeriscono al bambino immagini per mezzo delle quali egli può strutturare i propri sogni ad occhi aperti e con essi dare una migliore direzione alla propria vita.

Non tutte le fiabe sono buone, dicevo. Solo quelle radicate, antiche, nelle versioni originali, che hanno provato la propria efficacia, il giusto bilanciamento di archetipi. Perché – ci avverte l’autore, e potrebbe valere per tutti i testi che troviamo in libreria:

L’acquisizione di capacità, compresa quella di leggere, perde di valore quando ciò che si è imparato a leggere non aggiunge nulla di importate alla nostra vita.

N.B: sono praticamente sicuro che l’avvertimento non valga per i blog di simpatici autori, quindi continua pure a sfogliare queste pagine, anche se non ti sembra che aggiungano nulla di importante alla tua vita. Sono pagine-diesel, arrivano dopo, con un po’ di riscaldamento.

Lascia una recensione

1 Commento on "Mondo Incantato"

avatar
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
trackback

[…] volta non è un cedolino di stipendio, come quello che trovai in un’altra occasione: lì c’erano nome, cognome e professione, poca suspance. Un’altra volta mi capitò di […]