Ricerche

La verità è che la narrativa richiede molta riflessione e analisi

Jessica Page Morrel, Master in scrittura creativa

C’hai ragggione, Gessika. Anfatti, ho riflettuto e analizzato un sacco, e c’era questo tema del cibo, per la Casa delle cicale, e dovevo fare ricerche, giusto? E non solo, dovevo anche sperimentare, per sapere poi narrare. E quindi, eccallà!

     Mi sto ancora leccando i baffi. Mai avrei pensato di abbinare tonno e pecorino, con la salsa di soia a celebrare il matrimonio, eppure. Quanto di meglio poteva capitare: Leonardo deve imparare a bilanciare i vari “gusti” della propria vita, per avere successo nell’impresa che lo attende. Parola di maara o donnadifora (la stramba vicina che lo inviterà a cena). Inizialmente avevo pensato a una cena a base di agrodolce (facile metafora, lo so, porta pazienza, forse manco vedrà mai la luce): ma quasi quasi potrei servire questo piatto anche a Leonardo.

Chi è Leonardo? Ma come! Qualche mese fa si chiamava Daniele, forse lo trovi ancora così in qualche vecchio articolo della categoria “La Casa delle Cicale”.

Lascia una recensione

Dimmi cosa ne pensi

avatar
  Subscribe  
Notificami