“Venti pagine e non succede niente”

Me lo sono sentito dire da un amico in lettura delle prime grezzissime pagine de “La casa delle cicale”. Non smentisco, certo, era tutto un po’ a scaletta, prima entra questo, due o tre parole, poi entra quest’altro, un po’ di retroscena, aggiungiamo l’antagonista e presentiamo le sue paturnie… Sì, magari suonava tipo venti antipasti ma non arriva il primo. Nel frattempo stavo leggendo un libro a mo’ di studio per il romanzo, poiché di diavoli e streghe si occupa: “Il maestro e Margherita”, di Bulgakov.

 Ho impiegato 149 pagine per incontrare il “maestro” (con un capitoletto striminzito), e solo nel libro secondo arriva “Margherita” e sta avendo un ruolo molto più centrale. Non l’ho ancora finito, ma quelle prime 149 pagine senza maestro e senza Margherita mi hanno fatto sorridere. Certo, non sono Bulgakov. E a onor del vero, in quelle prime 149 pagine di cose ne succedono anche troppe. Magari mi ispirerò a una sana via di mezzo per rimettere mano all’ingresso di Costanza e Leonardo nella criptica e labirintica vicenda cantata dalle cicale.

 

Aggiornamento:

Finisco di leggere “Tenera è la notte”, e dall’introduzione scopro che Fitzgerald voleva togliere e riposizionare l’intero Libro Primo (altro che le prime venti pagine). Pare abbia cercato fino alla fine (della sua vita) di ottenere una ripubblicazione con l’inizio che voleva lui. Chi lo accontentò lo fece con una pubblicazione postuma, e manco rispettò del tutto la scaletta da lui redatta.

Con permesso, torno alle mie prime venti pagine, prima che sia troppo tardi.

3
Lascia una recensione

avatar
2 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
Voce narrante | Daniele PitrèDanieleMike Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Mike
Ospite
Mike

E tieni presente che il Monte Calvo del sabba delle streghe si trova… indovina? Esatto, a Kiev! Dove visse e scrisse Bulgakov. Vuoi farci un giro?

trackback

[…] i capitoli già fatti, per aggiungere un po’ di cliffhanger alla storia, così che le prime venti pagine siano già una bomba. Anche grazie alla mia voce […]