Goodreads

Immagine dal blog “To My Write”.

In attesa che Anobii si assesti, ho fatto un giro su Goodreads, che pensavo fosse solo americano, e invece ho trovato una nutritissima comunità italiana. Una vera e propria popolazione organizzata in cui sembra facile entrare e trovare tutto ciò di cui un lettore può avere bisogno. Approfondirò. Intanto ho messo a punto la libreria (parzialmente importata) e quindi ho impostato il widget che piazzo nella barra accanto (o in coda su mobile e tablet).

Adesso “Il Fico d’India” sembra quasi il blog di un vero scrittore.

P.S.

Alcuni utenti nel gruppo italiano superano i cinquemila libri… io ne ho caricati meno di 500…

È proprio vero che in Italia chi non legge scrive…

Lascia una recensione

Dimmi cosa ne pensi

avatar
  Subscribe  
Notificami