Remare contro

Per arrivare in fondo a un progetto, bisogna remare tutti nella stessa direzione. Se ti sembra scontato, vuol dire che non hai mai dovuto combattere con qualcuno che ti remava contro. Nel mio caso, il tizio è l’ego in cui abito. Io, l’alter-ego – quello figo – remerei in una direzione, mentre lui non è sempre d’accordo. Ultimamente siamo arrivati ai ferri corti, e non me la sento di dargli torto.

Gli avevo promesso un sacco di cose, quando mi ha aperto il blog e i profili social, e gli avevo dato la scadenza di un anno per la consegna del risultato. Siamo a quindici mesi e non si vede terra all’orizzonte. Per fortuna lui è meno duro di quanto voglia far credere, così, alla fine, dopo un po’ di scontri e bronci, mi ha rinnovato l’abbonamento dell’hosting del sito. E del dominio. E poi paga le bollette, per prima la luce, altrimenti niente pc. Ah, poi c’è la connessione internet, giusto. Non è un tesoro? E io cosa faccio? Semplicemente lo tengo in vita. Ma si deve essere accorto che può vivere anche senza di me – per quanto molto peggio. Ho ancora un anno, poi dovrò inventarmi qualcos’altro. Sarà pure un tesoro, ma è un maledetto permaloso e non gli piace essere preso in giro. Se ti viene in mente un suggerimento, se hai consigli, trucchi, espedienti, scrivimi.

Sì, nell’immagine sono in tre a remare. In effetti, temo che all’opera possa esserci qualche altro lato della sua psiche che entrambi ignoriamo. Sarebbe un bel problema.

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami