Sulla strada giusta se

Sei sulla strada giusta se: studiando sociologia torni a imbatterti nella poetica dei tuoi romanzi. Già, non so come, ma un alter-ego si è iscritto all’università, Comunicazione. Uno dei due dovrà pur darsi da fare per non far appassire il cervello, e siccome quell’altro dorme, ci ho dovuto pensare io. Per fortuna ha capito che conveniva anche a lui e ha cacciato i soldi per le tasse. Ma il punto è un altro.

Max Weber ha scritto a proposito della razionalizzazione, di come abbia soppiantato la tradizione e di come la sua estremizzazione porti a una società più fredda – la gabbia di acciaio. Come non andare a caccia di citazioni per il prossimo romanzo? A proposito, ho già scritto che La casa delle cicale si fonderà con il soggetto del terzo BAS e faranno “BAS 2/3” (working title)? Be’, l’ho fatto adesso. Un progetto più consistente, ma anche molto più dinamico e divertente (almeno da scrivere). In anteprima posso solo darvi la papabile citazione in esergo.

Come i greci offrivano sacrifici chi ad Afrodite e chi ad Apollo, ma soprattutto ciascuno agli dèi della propria città, così avviene ancor oggi, solo disincantàti (entzaubert) e spogliàti dal rivestimento mitico ma intimamente vero di quel comportamento

...è una debolezza non saper guardare negli occhi il destino del proprio tempo.

 

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami