Maestri

Internet è un posto fantastico, in qualunque cosa tu voglia formarti, puoi accedere a miliardi di informazioni e competenze, anche solo in merito ai libri che puoi trovare sul tema che ti interessa. Per esempio, vuoi fare lo scrittore? Un argomento tra i più gettonati: troverai consigli, istruzioni, percorsi, oracoli a manetta! Che fortuna, no? Leggi di piùMaestri[…]

Poetica di un’estetica patetica

Wikipedia è fonte per citazionisti pigri e giornalisti frettolosi. Mentre scegli in quale urna inserire il mio nome, ti propongo questa definizione di “poetica“: Insieme strutturato degli intenti espressivo-contenutistici che un artista (quale che sia il suo settore di attività) esplica nelle sue opere Se hai cliccato sulla parola, hai visto la pagina di Wikipedia in cui Leggi di piùPoetica di un’estetica patetica[…]

Al termine della notte

Finito Céline, e la sua notte. A sentirlo più vicino il fatto che anche lui era un alter-ego. Il motivo dello sdoppiamento ricorda quello del buon Pitrè (Giuseppe): “Il dottore [anche lui come il nostro Pitrè!] voleva continuare a fare il suo mestiere, e temeva le gelosie o il sarcasmo dei colleghi, a seconda che Leggi di piùAl termine della notte[…]

La cicala

Questa mattina ho aperto la finestra e ho trovato un ospite inatteso a darmi il buongiorno. Non ci ho creduto subito che fosse lei, quella della ninfa abbandonata a metà strada sul tronco del frassino. Ha dovuto ripetermelo due volte: “… e così sono corsa con le altre a dare la notizia dai rami più alti: Leggi di piùLa cicala[…]

La fretta della muta

Qualcuno aveva fretta di fare la muta e si è cambiato a metà strada. Allora è vero che le cicale crescono sottoterra e salgono sugli alberi per intonare il loro richiamo d’amore. Che poi è difficile descrivere il canto delle cicale, ci sto provando da un po’, ma non sono ancora soddisfatto. Dovrò venirne a Leggi di piùLa fretta della muta[…]

Viaggio al termine dello schermo

Quando un libro ti parla dei problemi del binge-watching con 86 anni di anticipo, è per forza un capolavoro. Buon Céline a tutti. Non è affatto la vita quello che accade negli schermi, resta dentro un grande spazio torbido, per i poveri, per i sogni e per i morti. Bisogna fare in fretta a ingozzarsi Leggi di piùViaggio al termine dello schermo[…]

Remare contro

Per arrivare in fondo a un progetto, bisogna remare tutti nella stessa direzione. Se ti sembra scontato, vuol dire che non hai mai dovuto combattere con qualcuno che ti remava contro. Nel mio caso, il tizio è l’ego in cui abito. Io, l’alter-ego – quello figo – remerei in una direzione, mentre lui non è Leggi di piùRemare contro[…]

Resa per metro

Festeggio la giornata dei lavoratori rivendicando le fatiche degli scrittori. Un lavoro improbo – che significa di merda -, fatto della semina di chilometri di parole, di cui poi raccogli una minima parte. Perché questa è la fregatura: più vado avanti, più mi accordo che bisogna scrivere un bordello già prima di cominciare a scrivere – Leggi di piùResa per metro[…]

Un libro è

Un libro, io credo, è qualcosa con un principio e una fine (anche se non è un romanzo in senso stretto), è uno spazio in cui il lettore deve entrare, girare, magari perdersi, ma a un certo punto trovare un’uscita, o magari parecchie uscite, la possibilità d’aprirsi una strada per venirne fuori. Italo Calvino, Le Leggi di piùUn libro è[…]