Epopea di un ateo pop

alter-ego in cerca di un senso

Rosario Sventolante!

Sembra la mossa di un robottone giapponese, di quelli che nei cartoni animati degli Anni Ottanta annunciavano il colpo segreto prima di sferrarlo. Anni Ottanta del secolo scorso, intendo: che poi è il Novecento, ricordo che siamo nei Duemila, anche se non giriamo a bordo delle auto volanti di Blade Runner, che è ambientato nel Leggi di piùRosario Sventolante![…]

Addio Babbo Natale

Risposta arrivata, peggio per lui. Un po’ tutti lo avevano già cassato, i più discreti si erano limitati a storcere il naso. Ma ancora non mollavo. Ok, ti manca un pezzo, ma adesso posso rivelarlo, non è più uno spoiler (che poi nessuno si sarebbe strappato le vesti come per Il Sesto Senso): l’antagonista di Leggi di piùAddio Babbo Natale[…]

Citazioni ed elezioni

L’ultima versione di “Epopea di un ateo pop” è in partenza verso qualcuno che mi darà un verdetto inappellabile: dopodiché le chiacchiere stanno a zero. Quindi ho cambiato i fiocchetti al pacchetto, ho aggiornato le citazioni. Ce n’erano tre all’inizio e una alla fine. Tutti maschi. Ma la storia, dopo l’ennesima revisione, parla di donne. Leggi di piùCitazioni ed elezioni[…]

Revisione

Apperò! Vent’anni? E io che mi preoccupavo dei tempi di “Epopea di un ateo pop” alias “Bab al Sifà” alias “L’Impubblicabile“. Comunque, la foto vuole comunicare che: a. sto studiando; b. sto revisionando. Quindi non resta molto tempo per “ciaccole” sul blog. Anche se con quello che costa (non a me, all’ego), qualche post ogni Leggi di piùRevisione[…]

2 anni fa

ovvero Buon Compleanno a me Spengo due candeline, guardando già alla terza. Perché non c’è due senza tre, e il quattro vien da sé. Se. Sembra nonsense? Be’, non è che il blog di un alter-ego scrittore mai pubblicato abbia qualche sense. Coerenza, innanzitutto. Magari gli editori ingolositi da queste pagine aspettano che compia diciott’anni Leggi di più2 anni fa[…]

Il debuttante

Insomma, il 12 febbraio 2019 sarà ricordata come la data del mio debutto in società. Per la prima volta, il mio nome è stato associato in pubblico a un’opera di narrativa. Annotiamocelo nel calendario. Ok, non è la presentazione del mio primo libro, ma almeno la gente in giro comincerà a mormorare “ma cu min**ia Leggi di piùIl debuttante[…]

Quindi, epopea di un ateo pop

Già, il nome del blog è cambiato. Studiare fa male, si sa. Adesso si tratta di dare qualche esame e mentre le nozioni si accoppiano tra di loro e confondo le diverse materie, viene fuori che alla fine è tutta una questione di senso. A cominciare dalla narrazione. L’uomo racconta storie – tipo la religione, Leggi di piùQuindi, epopea di un ateo pop[…]

Socializzati alla meritocrazia

Ci lamentiamo che in Italia chi merita non va al potere, che a governarci abbiamo gente incapace che attira solo discredito sul nostro paese. E tante altre lamentele, ma sarò breve: la colpa non è nostra. È che ci socializzano così. Nell’Occidente cattolico viene narrata alle masse la storia di un bambino che a soli Leggi di piùSocializzati alla meritocrazia[…]

La fine è nota

Più precisamente, avevo l’impressione che, pur dedicandosi alla letteratura di consumo, quel giovane scrittore (…) avesse fatto i suoi latinucci sugli altri maggiori… Leonardo Sciascia, Nota a “La fine è nota” di G. H. Hall. Mi calza a pennello, non c’è che dire. Mi preoccupa solo una cosa. G. Holiday Hall era scomparso dal mondo Leggi di piùLa fine è nota[…]