2 anni fa

ovvero Buon Compleanno a me Spengo due candeline, guardando già alla terza. Perché non c’è due senza tre, e il quattro vien da sé. Se. Sembra nonsense? Be’, non è che il blog di un alter-ego scrittore mai pubblicato abbia qualche sense. Coerenza, innanzitutto. Magari gli editori ingolositi da queste pagine aspettano che compia diciott’anni Leggi di più2 anni fa[…]

Il debuttante

Insomma, il 12 febbraio 2019 sarà ricordata come la data del mio debutto in società. Per la prima volta, il mio nome è stato associato in pubblico a un’opera di narrativa. Annotiamocelo nel calendario. Ok, non è la presentazione del mio primo libro, ma almeno la gente in giro comincerà a mormorare “ma cu min**ia Leggi di piùIl debuttante[…]

Quindi, epopea di un ateo pop

Già, il nome del blog è cambiato. Studiare fa male, si sa. Adesso si tratta di dare qualche esame e mentre le nozioni si accoppiano tra di loro e confondo le diverse materie, viene fuori che alla fine è tutta una questione di senso. A cominciare dalla narrazione. L’uomo racconta storie – tipo la religione, Leggi di piùQuindi, epopea di un ateo pop[…]

La fine è nota

Più precisamente, avevo l’impressione che, pur dedicandosi alla letteratura di consumo, quel giovane scrittore (…) avesse fatto i suoi latinucci sugli altri maggiori… Leonardo Sciascia, Nota a “La fine è nota” di G. H. Hall. Mi calza a pennello, non c’è che dire. Mi preoccupa solo una cosa. G. Holiday Hall era scomparso dal mondo Leggi di piùLa fine è nota[…]

Sulla strada giusta se

Sei sulla strada giusta se: studiando sociologia torni a imbatterti nella poetica dei tuoi romanzi. Già, non so come, ma un alter-ego si è iscritto all’università, Comunicazione. Uno dei due dovrà pur darsi da fare per non far appassire il cervello, e siccome quell’altro dorme, ci ho dovuto pensare io. Per fortuna ha capito che Leggi di piùSulla strada giusta se[…]

Natale in casa Trovato

Con l’Avvento mi avvento nel taglia e cuci e rattoppa di Bab al Sifà, Epopea di un ateo pop o come diavolo si chiamerà. D’altronde, per quanto sembri cambiare l’obiettivo, la sfida e il tema del romanzo, sembra che fosse stato sempre pronto a esistere nella sua nuova forma. Forse, mentre l’ego dormiva e l’alter-ego Leggi di piùNatale in casa Trovato[…]

Al termine della notte

Finito Céline, e la sua notte. A sentirlo più vicino il fatto che anche lui era un alter-ego. Il motivo dello sdoppiamento ricorda quello del buon Pitrè (Giuseppe): “Il dottore [anche lui come il nostro Pitrè!] voleva continuare a fare il suo mestiere, e temeva le gelosie o il sarcasmo dei colleghi, a seconda che Leggi di piùAl termine della notte[…]

Remare contro

Per arrivare in fondo a un progetto, bisogna remare tutti nella stessa direzione. Se ti sembra scontato, vuol dire che non hai mai dovuto combattere con qualcuno che ti remava contro. Nel mio caso, il tizio è l’ego in cui abito. Io, l’alter-ego – quello figo – remerei in una direzione, mentre lui non è Leggi di piùRemare contro[…]