Resa per metro

Festeggio la giornata dei lavoratori rivendicando le fatiche degli scrittori. Un lavoro improbo – che significa di merda -, fatto della semina di chilometri di parole, di cui poi raccogli una minima parte. Perché questa è la fregatura: più vado avanti, più mi accordo che bisogna scrivere un bordello già prima di cominciare a scrivere – Leggi di piùResa per metro[…]

Voce narrante

Non è mica una cosa secondaria, è fondamentale. Mi trovo a mio agio con la prima persona, non necessariamente quella dell’autore, anche quella di un personaggio: in “Epopea di un ateo pop” (già Bab al Sifà) era Carmelo, il protagonista. Nella Casa delle Cicale era una terza onnisciente: lo Spirito Santo. Ok, non storcere il Leggi di piùVoce narrante[…]

Tecnologia

Questo riesce a fare la tecnologia. Sbuccia le ombre e redime la confusione e l’incoerenza del passato. Fa avverare la realtà. Don De Lillo Ecco, ci sono frasi che fai saltellare sulla lingua lettera per lettera, rimbalzano tra i denti come la pallina tra i respingenti di un flipper e ti aspetti che a un Leggi di piùTecnologia[…]