Al termine della notte

Finito Céline, e la sua notte. A sentirlo più vicino il fatto che anche lui era un alter-ego. Il motivo dello sdoppiamento ricorda quello del buon Pitrè (Giuseppe): “Il dottore [anche lui come il nostro Pitrè!] voleva continuare a fare il suo mestiere, e temeva le gelosie o il sarcasmo dei colleghi, a seconda che Leggi di piùAl termine della notte[…]

Viaggio al termine dello schermo

Quando un libro ti parla dei problemi del binge-watching con 86 anni di anticipo, è per forza un capolavoro. Buon Céline a tutti. Non è affatto la vita quello che accade negli schermi, resta dentro un grande spazio torbido, per i poveri, per i sogni e per i morti. Bisogna fare in fretta a ingozzarsi Leggi di piùViaggio al termine dello schermo[…]

Tenera è la citazione

“Non ho ancora finito il mio romanzo. È questo che mi rende così triste. Vi sono antipatico – disse a Rosemary, – ma non so che farci. Sono essenzialmente un letterato”. (McKisco) “La gente crede quasi sempre che tutti provino per essa sensazioni molto più violente di quelle che provano in realtà: crede che l’opinione Leggi di piùTenera è la citazione[…]