Voce narrante

Non è mica una cosa secondaria, è fondamentale. Mi trovo a mio agio con la prima persona, non necessariamente quella dell’autore, anche quella di un personaggio: in “Epopea di un ateo pop” (già Bab al Sifà) era Carmelo, il protagonista. Nella Casa delle Cicale era una terza onnisciente: lo Spirito Santo. Ok, non storcere il Leggi di piùVoce narrante[…]

Tenera è la citazione

“Non ho ancora finito il mio romanzo. È questo che mi rende così triste. Vi sono antipatico – disse a Rosemary, – ma non so che farci. Sono essenzialmente un letterato”. (McKisco) “La gente crede quasi sempre che tutti provino per essa sensazioni molto più violente di quelle che provano in realtà: crede che l’opinione Leggi di piùTenera è la citazione[…]

Terza onnisciente

La terza persona onnisciente è il punto di vista più comodo per scrivere senza contraddizioni. Visto che sa tutto, puoi descrivere i pensieri di un personaggio o raccontare fatti diversi, senza incappare nel fatidico “ma come faceva a saperlo?”. E chi è più onnisciente dello Spirito Santo? La voce narrante in La Casa delle Cicale Leggi di piùTerza onnisciente[…]